Takane e Hana

Takane_Hana

Takane e Hana, protagonisti dell’omonimo manga di Yuki Shiwasu edito da Panini Comics, hanno due caratterini davvero niente male! Il primo, Takane Saibara, rampollo di una prestigiosissima famiglia, ha ventisei anni – quindi, per la società giapponese, è considerato più che adulto – ma i modi e l’attitudine di un bambino capriccioso. La seconda, Hana Nonomura, è invece una normalissima liceale, se non fosse per il suo carattere orgoglioso e testardo e l’abitudine di rendere centuplicato ogni torto subito.

I due si conoscono in occasione di un incontro combinato a scopo matrimoniale: la famiglia di Takane, infatti, desidera che lui contragga matrimonio con una ragazza di più umile estrazione, che sia disposta a sacrificare la sua carriera in favore di quella del ben più influente marito. A ogni modo, la presenza di Hana a questo convegno è frutto di un inganno, poiché la prescelta dalla sua famiglia era l’affascinante sorella maggiore, rifiutatasi di presenziare in quanto già fidanzata. Così, Hana, truccata di tutto punto e indossati i vestiti della sorellona, si presenta sperando che tutto vada a rotoli a causa del suo scarso fascino. Ma le cose – com’è ovvio che sia in uno shojo manga – prendono una piega del tutto inattesa: Takane insulta la giovane Nonomura, dicendole che una donna con un make-up così volgare, non può che essere una cacciatrice di dote. Hana, dal canto suo, mal digerisce questo appunto e lancia sul volto del giovane imprenditore, la parrucca che aveva indossato per “invecchiarsi”. Il ragazzo, colpito dal gesto, s’invaghisce della piccola Hana e così la ragazza non ottiene affatto l’effetto sperato, ma comincia una strampalata frequentazione con il ricco giovanotto.

Lui è arrogante e vuole elevarla dalla sua condizione di popolana, ma è anche gentile e, ai loro appuntamenti, la ricopre di rose – che Hana, peraltro, non gradisce. Lei è orgogliosa della sua appartenenza alla classe operaia, ha un’indole per nulla malleabile e non ama le imposizioni. Come può andare avanti un rapporto che si fonda su queste basi? Eppure, l’immaturità di lui lo rende il ragazzo perfetto per una liceale e, con la scusa di lanciarsi continue sfide, i due giovani si ritrovano innamorati pazzi, sebbene non riescano ad ammettere serenamente i loro sentimenti.

È divertente assistere ai continui battibecchi della coppia, anche se è chiaro fin da subito che i due si adorano: devono soltanto trovare il coraggio di confessarlo apertamente. L’autrice stessa ammette di ritrovarsi a gestire dei personaggi dalle personalità molto complicate, ma il tono scanzonato dell’opera è il suo più grande pregio: si capisce che la maestra Shiwasu si diverte un mondo a serializzare la storia, riuscendo a intrattenere con leggerezza anche il suo pubblico – la struttura a episodi del manga è fatta in modo che ogni singolo capitolo sia godibile a sé, perché originariamente doveva trattarsi di un unico racconto autoconclusivo. Lo stile è piacevole, pieno di primi piani sul ghigno di Takane e sugli occhioni innocenti di Hana, pronta a conquistare il suo bello grazie all’animo semplice e ai modi diretti.

Titolo: Takane e Hana
Autore: Yuki Shiwasu
Editore: Panini Comics
192 pp., b/n – 4,50 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282