Shirin Neshat: Passage through the world

PASSAGE THROUGH THE WORLD Immagini, video e spazio scenico di   SHOJA AZARI E SHIRIN NESHAT Creazione musicale, canto ed esecuzione strumentale di    MOHSEN NAMJOO con la partecipazione dell’ensemble vocale Faraualla e delle Donne Lamentatrici Funebri della Città Vecchia di Bari progetto di Change Performing Arts, produzione CRT Milano a cura di Franco Laera con il patrocinio di Comune di Bari
 in collaborazione con Museo Pino Pascali
 25 e 26 Settembre - ore 19:30 e 21:30 27 Settembre - ore 18:30 e 20:30 Bari, Teatro Margherita

Shirin Neshat è un’artista visiva iraniana e contamina fotografia, cinema e video installazioni. Si è, da sempre, interessata alle contraddizioni e alle problematiche della cultura islamica prestando particolare attenzione al ruolo della donna musulmana nel mondo. Torna a Napoli dopo l’esperienza del 2012 con “Il teatro è vita, la vita è teatro – Don’t ask where the love is gone”, la sua installazione alla metropolitana di Toledo.

A Napoli presenta Passage through the world, un progetto site-specific in collaborazione con Shoja Azari per il Museo Diocesano Donnaregina Vecchia. In sintesi lo si può definire come un racconto musicale e visivo che conduce lo spettatore lungo la via della seta indagando il senso della vita e della morte in base alle culture dei paesi che attraversa. L’esperienza del lutto e della perdita viene, quindi, vissuta attraverso parallelismi tra le culture dei paesi occidentali e orientali partendo proprio dal suono dei canti cristiani ed islamici.

Mohsen Namjoo ha creato una composizione musicale, che mescola sapientemente brani popolari del Tibet e della Mongolia e suoni provenienti dalle nostre terre, interpretata dai Faraualla, da Antonella Morea e “I Giullari di Dio”. Un dialogo continuo e pacifico tra due culture diverse, un rito straniante e affascinante e una visual performance magica.

Al Museo Diocesano di Donnaregina Vecchia veniamo immersi nel dolore della perdita e attraversati dal canto funebre delle prefiche accompagnate da un tappeto sonoro creato dal musicista iraniano, ora in esilio, Mohsen Namjoo.
Un viaggio religioso nelle tradizioni religiose di Oriente e Occidente attraverso i volti, le mani, i piedi, la voce delle lamentatrici. Un’esperienza universale, comune a tutti i popoli ma che indaga quel Sud magico, descritto meravigliosamente da Ernesto De Martino, che ci appartiene dove il rito attiva energie, diventa la bandiera di un universo simbolico preciso al femminile.

“Passage through the world”, a Napoli, incontra le voci e la sensibilità di Antonella Morea e dei “Giullari di Dio” e trasforma lo spazio absidale in un palco da dove riecheggiano i canti cristiani e islamici mentre, ai lati della platea, ci sono le donne in nero, listate a lutto, ad accompagnare il canto solitario della Morea con una struggente “Fenesta ca lucive”.

Un lavoro che, però, appare ancora incompleto, sospeso, nonostante sia toccante e potente in alcuni punti. Un appuntamento curioso, totale, ma che rischia di girare a vuoto.

 

IMMAGINI, VIDEO E SPAZIO SCENICO/ IMAGES, VIDEOS AND MISE EN SCENE SHIRIN NESHAT, SHOJA AZARI
CREAZIONE MUSICALE, CANTO ED ESECUZIONE STRUMENTALE/ MUSICAL SCORE, VOCAL AND INSTRUMENTAL ACCOMPANIMENTMOHSEN NAMJOO ENSEMBLE VOCALE/ VOCAL ENSEMBLE FARAUALLA / MARISTELLA SCHIAVONE, GABRIELLA SCHIAVONE, MARIA TERESA VALLARELLA, SERENA FORTEBRACCIO
CON LA PARTECIPAZIONE DI/ WITH THE PARTICIPATION OF ANTONELLA MOREA E “I GIULLARI DI DIO” DELLA PARROCCHIA DI SANTA CHIARA IN NAPOLI
VIDEO EDITING IRMA DE VRIES
PROGETTO DI/A PROJECT BY CHANGE PERFORMING ARTS
A CURA DI/BY FRANCO LAERA
PRODUZIONE/EXECUTIVE PRODUCERS CRT MILANO | CENTRO RICERCHE TEATRALI
ORIGINARIAMENTE COMMISSIONATO DA/ORIGINALLY COMMISSIONED BY TPP/TEATRO PUBBLICO PUGLIESE PER LA MANIFESTAZIONE “MISTERI E FUOCHI” CON IL COFINANZIAMENTO DEL FONDO DI SVILUPPO E COESIONE PUGLIA 2007/13 UNIONE EUROPEA | REGIONE PUGLIA

date/dates 15, 16, 19, 20 giugno/june h 23.00
17, 18 giugno/june h 21.00
luogo/venue museo diocesano donnaregina vecchia
durata/running time 1h
lingua/language italiano e farsi/italian and farsi
paese/country iran/iran

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282