Our little sister, una dolcissima storia sui legami di famiglia

OurLittleSister_big

Gli scrittori giapponesi hanno una sensibilità molto particolare nel trattare temi delicati come la morte e l’elaborazione del lutto. La storia di Our little sister- Diario di Kamakura, manga della pluripremiata Akimi Yoshida, si mette in moto proprio a causa di una morte improvvisa. Apprendiamo dunque insieme a Yoshino – seconda di tre sorelle che vivono sole in seguito all’abbandono dei genitori e alla morte della nonna a cui erano state affidate – che loro padre è venuto improvvisamente a mancare per via di una grave malattia. La sua prima reazione è di totale indifferenza, del resto non aveva notizie dell’uomo da ben quindici anni ed il padre era ormai diventato, per lei, quasi un estraneo. La notizia non viene accolta con più intenso calore neppure dalle altre sorelle, dato che la maggiore continua a provare per lui un grande risentimento per averle lasciate e la minore quasi non si ricorda per nulla del padre appena scomparso. Insomma, ci ritroviamo davanti a una situazione atipica, anche se i sentimenti delle ragazze appaiono quanto mai comprensibili. Ma l’obbligo di presenziare al funerale di questo padre che ormai non faceva più parte delle loro vite, porta le giovani ad analizzare più a fondo le loro emozioni, costringendole a fare i conti con il passato e con un dolore che non immaginavano di poter provare.

Il giorno della cerimonia funebre si rivela, inoltre, fondamentale per la loro vita futura. Le ragazze fanno infatti la conoscenza di Suzu Asano, nata dall’amore del padre per la donna a causa della quale erano state abbandonate. Anche la madre di Suzu è venuta a mancare anni prima e la ragazza si ritrova a vivere con la matrigna, la donna che suo padre aveva sposato in seconde nozze, ed i figli di lei. La sua solitudine è palpabile e le sorelle sentono di non odiare la ragazzina ma anzi la comprendono, trovandola molto simile a loro. Per questo motivo, le propongono di andare a vivere insieme e Suzu accetta senza pensarci su neppure per un attimo. Così la famiglia Koda si arricchisce di un nuovo membro: la piccola Suzu, apparentemente così stoica nell’affrontare il dolore, si rivela dolcissima e davvero in gamba.

L’autrice riesce a creare un intreccio non banale sulla famiglia e sui sentimenti, senza però scadere nel sentimentale. Il tratto leggero e “arioso” lascia ampio spazio alle emozioni, ben visibili sui volti dei personaggi. Le sorelle Koda sono ragazze come tante, con pregi e difetti. Yoshino, la più mondana, sembra condurre una vita frivola e all’insegna del divertimento, ma in realtà è soltanto alla ricerca di qualcuno che l’ami davvero. Sachi, la più grande, dura ed intransigente in apparenza, ha un cuore tenero e generoso. Nulla da dire poi su Chika, spassosa e scanzonata, innamorata del suo improbabile capo. La convivenza con la “nuova” sorellina è soltanto l’inizio di una saga che promette di regalarci tante emozioni. Riusciranno le ragazze a realizzare tutti i loro sogni e a trovare il grande amore? L’unica cosa di cui possiamo star certi è che la maestra Yoshida non ci deluderà!

Titolo: Our little sister – Diario di Kamakura
Autore: Akimi Yoshida
Editore: Edizioni Star Comics
208 pp., col – b/n – 4,90 €

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282