C’è spazio per tutti

spazio_ortolani

“Gli uomini vogliono vivere nello spazio. Dove la mancanza di gravità e le radiazioni cosmiche li uccidono lentamente. Ma allora, scusate, cosa aveva di così terribile quel trilocale al secondo piano, vicino alla tangenziale?”

La storia dell’uomo alla conquista dello spazio è un tema di per sé molto affascinante, ma se a raccontarcela è un autore come Leo Ortolani, allora possiamo star certi che sarà di sicuro anche molto spassosa. C’è spazio per tutti è un graphic novel che ripercorre tutti i passi avanti e i traguardi ottenuti dall’uomo nell’avvicinarsi ai misteri del cosmo, raccontati con l’inconfondibile stile del fumettista pisano, che riesce a divertire e a insegnare al tempo stesso. Ad accompagnarci alla scoperta della Stazione Spaziale Internazionale sarà Rat-Man, il supereroe meno super mai esistito che, dopo aver conquistato milioni di lettori, ha deciso di approdare perfino nello spazio, per un ritorno in grande stile dopo la chiusura della serie regolare.

Dunque, se da una parte il libro ci illustra passo passo le più importanti scoperte fatte dagli scienziati e le spedizioni più significative, insieme alle funzioni basilari di una stazione spaziale, dall’altra seguiamo l’avventura di Rat-Man, affidato alle cure dell’astronauta Rover – che ha le fattezze di Paolo Nespoli, veterano della Stazione Spaziale Internazionale – insieme alla cagnetta Laikavirgin. Inutile dire che il giallo supereroe sarà più che altro un peso per gli altri astronauti della missione e, Rover in particolare, non riuscirà a venire a capo del perché uno come Rat-Man, privo di qualunque talento, sia stato mandato nello spazio come componente del suo equipaggio. Eppure, andando avanti con la storia, la presenza del nostro si rivelerà fondamentale per permettere all’alter ego fumettistico di Nespoli – e a tutti gli altri – di riscoprire quella componente quasi magica che è alla base del desiderio che ha sempre spinto l’uomo a sfidare i propri limiti e a cercare di ottenere la conoscenza.

Leo Ortolani aveva già realizzato dei fumetti a tema scientifico grazie alla collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, con cui aveva messo a punto la rivista Comics & Science, dove le storie di importanti uomini di scienze vengono filtrate tramite il gustosissimo punto di vista del nostro fumettista. Probabilmente è stato questo tipo di esperimenti a preparare la strada a C’è spazio per tutti, che ci consente di leggere un Ortolani brillante come non mai, davvero al top della forma.

Il volume è il risultato di una sinergia tra vari attori: i già citati Ortolani e Nespoli, insieme ad ASIAgenzia Spaziale Italiana ed ESAEuropean Space Agency, che hanno permesso, ancora una volta, il felice incontro tra scienza e fumetto. Il risultato è un libro fantastico, a tratti esilarante, che riesce a far riflettere e ad essere perfino commovente.

Titolo: C’è spazio per tutti
Autore: Leo Ortolani
Editore: Panini Comics
264 pp., b/n – 24,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282