Myrna e il tocco della morte: la fiaba oscura di Algozzino e Allo

Myrna – la piccola protagonista di Myrna e il tocco della morte, graphic novel edito da Tunué – nasce portando sventura: con una sola, prima carezza, priva sua madre della vita. O almeno questo è quello che sa. Questa è la terribile realtà con cui deve imparare a convivere.

Myrna e il tocco della morte

Cresciuta dal padre in una casa nel bosco lontana da tutto e tutti, Myrna diventa una splendida ragazza dai fluenti capelli rosso fuoco. La sua esistenza è nascosta al mondo ed è costretta a bendarsi le mani per evitare di toccare accidentalmente il genitore e causarne così la morte.

L’aspetto peculiare del “tocco di Myrna” è che quello stesso potere che sembra consumare gli esseri umani, al contempo può creare dal nulla vite vegetali: infatti fa crescere miracolosamente piante e fiori.

A dispetto della sua maledizione, la ragazzina fa tesoro di ciò che ha e sembra soddisfatta della vita che condivide con il papà. Ma la sua piccola felicità viene scossa da una nuova tragedia: mentre padre e figlia sono fuori casa, a passeggio nel verde, l’uomo ha un malore improvviso e viene a mancare. In quel momento, Myrna si accorge di non essere sola. A gioire della sua sofferenza c’è quella che lei chiama “l’ombra”, un’oscura presenza che la ragazza vede sin da piccolissima.

Il padre non ha mai creduto a quest’ombra, ma ora la ragazza sa che la mostruosa entità esiste e che forse la sua terribile sfortuna non risiede dentro di lei, bensì in qualcosa che la perseguita da quando è nata.

Myrna e il tocco della morte è una fiaba dark che strizza l’occhio a Tim Burton e a opere come Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali.

La rossa protagonista è infatti una creatura “diversa”, cresciuta con la convinzione che il mondo non potrà mai accettarla.

La storia è dell’ottimo Sergio Algozzino, mentre i bellissimi disegni sono di Deborah Allo, che dà vita a dei character davvero irresistibili! La protagonista, in particolare, è estremamente “stilosa”.

Gli autori di Myrna e il tocco della morte hanno curato ogni dettaglio con la massima attenzione. Basti pensare che per i colori è stata fatta una prima prova ad acquerello – come scopriamo nei dietro le quinte del libro – e, siccome entrambi non erano convinti del risultato, hanno optato per una colorazione digitale.

Non resta da scoprire se Myrna riuscirà a svelare il mistero della sua nascita e a governare, finalmente, il suo destino.

Titolo: Myrna e il tocco della morte
Autori: Sergio Algozzino, Deborah Allo
Editore: Tunué
160 pp., col. – 17,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282