Il tesoro del Cigno Nero: il nuovo graphic novel di Paco Roca

Il tesoro del Cigno Nero

Paco Roca fa di nuovo centro con lo strabiliante graphic novel Il tesoro del cigno nero – recentemente pubblicato da Tunué, in una bella edizione cartonata – una storia d’avventura tratta da un reale avvenimento di cronaca, scritta dal diplomatico spagnolo Guillermo Corral.

Il libro narra infatti l’avvincente ritrovamento del cosiddetto “cigno nero” da parte di un’azienda americana specializzata nel recupero di tesori sommersi. A reclamare il galeone con tutto il suo carico è il Regno di Spagna, dopo aver appurato che la nave sommersa era di nazionalità spagnola.

I fatti reali risalgono al 2007 e a viverli in prima persona è stato proprio il diplomatico Guillermo Corral. Protagonista della versione fiction del nostro Il tesoro del Cigno Nero è invece Álex Ventura, appena assunto al Ministero della Cultura di Madrid. Il ragazzo è un vero e proprio novellino, ma armato di ottime intenzioni: l’avventura, la caccia al tesoro che il cigno nero rappresenta, è proprio ciò che stava cercando! Certo, nel corso della storia andrà incontro a non poche difficoltà e disagi. Ithaca, la società che ha effettuato il ritrovamento, è una compagnia senza scrupoli, impelagata con una serie di operazioni poco chiare e con “le mani in pasta” un po’ dappertutto.

Álex, con l’aiuto della bella collega Elsa – per la quale si prende una cotta da paura – dovrà impegnarsi al massimo per identificare il relitto e rispondere colpo su colpo alle malefatte di Ithaca. Si scopre ben presto che la nave ritrovata è la Merced, una nave spagnola affondata a tradimento dagli inglesi agli inizi dell’Ottocento. Ovviamente, gli avversari faranno di tutto per confutare questa tesi ma Álex avrà dalla sua parte anche l’incredibile avvocato Gold, che ha con il capo di Ithaca più di un conto in sospeso, insieme a una motivazione molto personale per fargliela pagare.

Il racconto di Corral è onesto e accurato, al lettore non vengono risparmiate le lungaggini burocratiche e i tentennamenti di coloro si trovano dalla parte del giusto. È altresì vero che, nonostante gli enormi ostacoli, siamo in presenza di una serie di personaggi che agiscono per un bene comune, per l’orgoglio nazionale e per restituire dignità all’equipaggio scomparso in mare secoli prima.

I disegni di Paco Roca, come sempre riconoscibilissimi, danno corpo a questa incredibile vicenda che, per le atmosfere da intrigo internazionale, ricorda i classici fumetti d’avventura della tradizione franco-belga. Lo stile del disegnatore spagnolo è perfetto per questo tipo di narrazione e i colori scandiscono i passaggi nei vari luoghi in cui si svolge l’azione, dai crema e beige per le stanze del ministero ai toni verdi e blu per le scene piratesche.

Il tesoro del Cigno Nero è un fumetto davvero per tutti, poiché spazia dall’avventura all’azione, trovando anche il tempo di concentrarsi sui sentimenti dei protagonisti – che, a proposito, sono tutti ottimamente caratterizzati. C’è sempre bisogno di graphic novel di questo livello. Promosso a pieni voti.

Titolo: Il tesoro del Cigno Nero
Autori: Guillermo Corral van Damme, Paco Roca
Editore: Tunué
218 pp., col. – 19,90 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282