Verdena Endkadenz vol.2: live @Duel Beat Napoli

verdena

I Verdena tornano domenica 22 novembre sui palchi di Napoli, questa volta al Duel Beat, a soli otto mesi dal precedente live partenopeo, per il tour che accompagna l’uscita di Endkadenz vol. 2 pubblicato lo scorso 28 agosto dalla Black Out/Universal.
I virtuosismi di Adriano Viterbini, già chitarrista dei Bud Spencer Blues Explosion e attualmente in tour con i Verdena, hanno aperto la serata con l’inconfondibile blues ricco di contaminazioni e citazioni provenienti dalla musica africana e sudamericana, grazie anche agli interventi dell’ottimo percussionista e trombettista Ramon Caravallo, anche lui sul palco del Duel.
Alberto Ferrari, Roberta Sammarelli e Luca Ferrari non hanno deluso le aspettative dei fan, accorsi numerosissimi al locale di Pozzuoli. Il trio bergamasco appare subito in stato di grazia, regalando ai fan in sala quasi due ore di live privo di intoppi o improvvisi colpi di testa che sovente hanno caratterizzato l’ultima parte del tour.
I primi accordi sinuosi e ipnotici di Cannibale trasportano all’istante l’eterogeneo pubblico nel vivo della serata, in un crescendo musicale in sinergia quasi corporale con il gruppo, complice l’intimità della location, rivelatasi sorprendentemente ottima anche per la resa acustica.
La setlist procede febbrilmente attraversando le tracce intense e graffiate dai potenti riff di chitarra del nuovo lavoro (Fuoco amico, Colle Immane, Dymo) concedendo, però, ai più nostalgici alcune pizzicate dagli album storici, come le tormentate psichedelie di Nova e Canos, mandando letteralmente il pubblico in deliro con l’immancabile classico Muori Delay.
La seconda parte, più pacata, è dedicata alle canzoni frutto della squisita ricerca battistiana, soprattutto relativa alle atmosfere rarefatte e sospese di Anima latina, a cui il trio si dedica dai tempi di WOW; su tutte: Un blu sincero e Nera Visione.
Dopo aver concesso un ricco bis, Adriano Viterbini e Ramon Caravallo vengono chiamati sul palco per concludere in grande stile e con toni festosi la serata, eseguendo una sentita rivisitazione di Bring it on home to me di Sam Cooke, a riprova della continua sperimentazione musicale di qualità che per i Verdena prosegue da anni senza soluzione di continuità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282