TSUBASA WoRLD CHRoNiCLE: NIRAI-KANAI

Nirai_Kanai

Per tutti gli appassionati di fumetto giapponese, le CLAMP non hanno certo bisogno di presentazioni. Il collettivo di autrici, ormai arcinoto, ha iniziato dal basso, catturando l’attenzione dei primi lettori grazie a delle dōjinshi – opere realizzate quasi esclusivamente dai fan in maniera più o meno professionale, che spesso prendono in prestito personaggi preesistenti di serie famose per realizzare delle storie totalmente inventate – fino ad arrivare alla fama internazionale con opere che hanno fortemente influenzato l’immaginario di intere generazioni a venire. Parlo, naturalmente, di successi come Card Captor Sakura, Magic Knight Rayearth, Clover, X e molti altri! I personaggi creati dalle CLAMP sono tanti e tali, che loro stesse si sono probabilmente rese conto dell’enorme potenziale insito nel fare incrociare i vari mondi da loro inventati, decidendo di creare, perciò, una storia in cui tutto questo fosse possibile.

Nasce così Tsubasa – Reservoir Chronicle, i cui protagonisti sono Sakura, principessa del regno di Clow – la cui memoria, sotto forma di piume, viene frammentata in vari mondi a causa di un intrigo ordito dal terribile Fai Wong – e Shaoran, suo fedele amico da sempre innamorato di lei, che, per aiutarla a recuperare i suoi ricordi, accetterà di diventare un viaggiatore dimensionale. Il manga è molto legato ad un’altra saga serializzata in contemporanea: infatti, proprio la strega dimensionale Yuko – personaggio centrale di xxxHolic – guiderà Shaoran nel suo viaggio, mediante una vecchia conoscenza dei lettori delle CLAMP, la simpatica e “polpettosa” Mokona di Rayearth. Shaoran non è solo nel suo cammino: ad accompagnarlo, oltre a Mokona, ci saranno gli affascinanti Fay e Kurogane, entrambi spinti da questioni personali.

Tsubasa World Chronicle – Nirai-Kanai comincia prendendo le mosse dagli avvenimenti finali di Reservoir Chronicle. Shaoran, pur essendo riuscito a salvare l’amata Sakura, è costretto nuovamente a separarsi da lei e a riprendere il suo viaggio tra i mondi. Ritroviamo quindi la compagnia al completo – il nostro protagonista insieme ai vecchi amici della precedente serie – nel mondo di Nirai-Kanai, che si presenta ai loro occhi come una sorta di paradiso e si mantiene tale grazie alle preghiere della “Divina Principessa” – chi ha letto Rayearth non potrà fare a meno di provare una curiosa sensazione di deja-vu – una ragazzina che, dietro l’aura di grande sacralità, nasconde un animo spensierato e un appetito niente male. Come sempre accade nei manga delle CLAMP, non è tutto oro quel che luccica e lo splendido mondo di Nirai-Kanai nasconde un’anomalia che rischia di distruggere l’apparente equilibrio. Shaoran e soci s’incaricano quindi di scoprire cosa c’è nel vaso di Pandora, decidendo di accollarsi – così com’è nella loro indole – tutti i rischi e le responsabilità del caso.

Come già accadeva nella serie precedente, Tsubasa World Chronicle si conferma interessante soprattutto per la possibilità infinita di rimandi e citazioni, creando un “universo clampiano” davvero ampio e sfaccettato, una vera e propria dōjinshi ufficiale. Lo stile di disegno, da sempre ricco di una grande attenzione ai particolari – talvolta anche un po’ esasperati – si è fatto più shōnen, rinunciando agli orpelli di troppo e prediligendo linee che maggiormente si prestino all’ azione serrata di una pubblicazione per ragazzi. Naturalmente le CLAMP non rinunciano alle loro sognanti principesse e agli ambigui personaggi che dagli inizi hanno decretato la loro fortuna, mantenendo inalterati quelli che sono i loro “marchi di fabbrica”. Riusciranno stavolta Sakura e Shaoran a restare insieme? Speriamo che le autrici ci regalino un – rarissimo – lieto fine!

Titolo: Tsubasa World Chronicle: Nirai-Kanai
Autore: CLAMP
Editore: Edizioni Star Comics
192 pp., b/n – 4,50 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282