The Lobster

lobster

UK 2015

Cast: Léa Seydoux, Rachel Weisz, Colin Farrell, John C. Reilly

Sceneggiatura: Yorgos Lanthimos, Efhymis Filippou

Durata: 1h58 min

The Lobster, film scritto e diretto da Yorgos Lanthimos e distribuito dalla Good Films nelle sale italiane il 15 ottobre 2015, ha vinto il Premio della Giuria al Festival di Cannes 2015.

La vicenda è immersa in un futuro visionario e distopico in cui il fine ultimo dell’esistenza umana è vivere, crescere e morire in coppia, insieme, con un altro essere, uomo o donna poco importa.
L’essere singoli è diventato un manifesto simbolo di negligenza, un segnale di debolezza ed uno sprezzo nei confronti dell’autorità, coloro i quali persistono in questo stato di incompletezza psico-fisica ne subiscono le relative conseguenze in luoghi appositamente adibiti a tale scopo.
In questo fluido narrativo apparentemente immobile subentrano numerose increspature scavate con feroce ironia da Lanthimos e dal co-sceneggiatore Efthymis Filippou, che lasciano intravedere un fondo salmastro di imbarbarimento sociale ed umano, ma con una precisa collocazione di ruoli, obblighi, doveri e piaceri.

A metà tra l’incubo futuristico di “Fahrenheit 451” del compianto Ray Bradbury e la precisione chirurgica con cui Wes Anderson tratta la torbida materia dei sentimenti e delle relazioni umane, Lanthimos dirige il suo primo film in lingua inglese, in cui Colin Farrell, algido protagonista della storia, compie un viaggio all’interno e al di fuori di se stesso, scoprendo i vizi e le virtù di un sistema morale e burocratico che guida gli esseri umani alla ricerca di un individuo a noi complementare, con tratti in comune, con cui si possa invecchiare con minore o maggiore serenità.

Il regista ha fatto molta strada dai tempi di Kynodontas, quel parossistico microcosmo familiare lì disegnato è ora divenuto un’intera popolazione e quella sorgente che dapprima sembrava un fiumiciattolo splendente ma pur sempre appena nato, è esondato, è diventato un fiume in piena e durante le due ore di visione sfocia diretto nei cervelli e nelle anime del pubblico, lasciandolo travolto sulla riva a recuperare certezze tra i singhiozzi, a riconciliarsi con se stesso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282