Categoria: Musica

0

Alexander Lonquich tra Brahms, Beethoven e Schönberg

Programma ardito, quello presentato dal pianista Alexander Lonquich nell’ambito della stagione concertistica 2019/2020 dell’Associazione Scarlatti. Ad una prima parte in cui il pianista mette a confronto il Klavierstücke Op.118 di Brahms con i Tre pezzi per pianoforte di Schönberg segue una seconda, più compatta, con l’esecuzione del Beethoven rivoluzionario del...

0

Sessant’anni di Giant Steps

  Gli anniversari, si sa, sono poco più che scuse per tornare a parlare di qualcosa o qualcuno che ci è particolarmente caro. Quando poi si parla di cifre tonde, come il cinquantennale della nascita di Tizio o il bicentenario della pubblicazione di “Caio plays Sempronio”, l’occasione è troppo ghiotta...

0

I migliori dischi di musica brasiliana del decennio (2010-2019)

Negli ultimi dieci anni sono cambiate tantissime cose ma, soprattutto, sono cambiate le modalità di ascolto di un disco. Spotify ha aperto le porte allo streaming musicale e il download pirata, che – diciamocelo senza troppe ipocrisie – era l’unica modalità per ascoltare dischi non distribuiti in Europa, ha perso...

0

Human after all, i Daft Punk suonano il rock?

Forme di vita forse inquietanti, forse geniali, tentano ancora una volta di comunicare con il pianeta Terra con pochi accordi e ancor meno varietà nel fraseggio. Nell’anno 2005 i Daft Punk tentano una personale odissea nello spazio con un album dai toni essenziali che segna una nuova rotta nella dimensione tecno-dance del...

0

Misery is a butterfly, quando i Blonde Redhead sbancarono tutto

Dopo gli applausi pressoché unanimi riscossi da “Melody of Certain Damaged Lemons” erano in molti a scommettere che i Blonde Redhead fossero pronti per musicare al massimo qualche sfilata di moda. Agli infedeli la band di Pace/Makino risponde con un album inattaccabile: “Misery is a Butterfly”, ennesimo gradino di un...

0

Il debutto degli Animal Collective: Here comes the indian

  Per quanto sia una metafora sempre utile, quella dei dischi che creano ‘altri mondi’ in cui portare l’ascoltatore è fin troppo facilmente spendibile per essere credibile sempre. In fin dei conti è vero che un bel disco (e in generale un’espressione artistica qualsiasi, purché riuscita) ha una coerenza di...

0

Lou Reed: la discografia (parziale) del poeta del rock

Pubblichiamo integralmente l’articolo che Mauro Carassai, Ilario Galati e Alfonso Tramontano Guerritore pubblicarono sul compianto Musicboom. Alla discografia mancano gli ultimi album ma è un pezzo veramente imperdibile se volete cominciare ad addentrarvi nel mondo di Reed. Lou Reed (1972) L’anima maledetta di uno dei gruppi piu’ sconvolgenti della storia del...

0

Spacemen 3: discografia e canzoni

Nel buio periodo della metà degli anni ’80 inglesi, solo gruppi come Loop e My Bloody Valentine toccavano corde simili a quelle degli Spacemen 3. Ecco quindi un tentativo di ripercorrere, senza ambizioni enciclopediche ma con asettica dedizione e attenzione a cronaca e discografia, la storia di questo gruppo che non era esattamente un trio,...

0

Thin White Rope: brevissima storia e discografia

Cominciamo dalla fine. Anzi, cominciamo dall’inizio della fine: dal primo brano suonato dai Thin White Rope in occasione del loro ultimo concerto, a Gent, in Belgio, nel 1992, performance registrata e poi pubblicata interamente nell’album The One That Got Away. Questo primo pezzo si intitola Down in the Desert, e per giunta...

0

Kraftwerk: la prima centrale energetica del sound electro

Nel delicato momento del passaggio tra gli anni sessanta ed i settanta in Germania nasce e si afferma il Krautrock, in Germania si aprono le porte del Cosmo, in Germania i Kraftwerk inventano e rendono fruibile la musica elettronica per tutti. Puristi dell’elettronica, tecnocrati della prima generazione, padroni assoluti dei...


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282