Mary Shelley. L’eterno sogno di Manuela Santoni e Alessandro Di Virgilio

Mary Shelley. L'eterno sogno

Mary Shelley. L’eterno sognographic novel di recente uscita, pubblicato da BeccoGiallo – è l’ennesima prova del grande talento dell’autrice romana Manuela Santoni, questa volta coaudiuvata ai testi dallo sceneggiatore Alessandro Di Virgilio.

Il libro narra, in maniera suggestiva e onirica, i momenti salienti della vita di Mary Shelley, fino al momento della creazione di una delle opere più famose della letteratura mondiale: Frankenstein, o il moderno Prometeo. La scrittrice era probabilmente destinata a lasciare il suo segno nel mondo, in quanto figlia di quella Mary Wollstonecraft considerata la fondatrice del femminismo liberale e autrice del libro A Vindication of the Rights of Woman, dove finalmente veniva scritto nero su bianco che le donne non sono inferiori agli uomini.

Putroppo questa madre eccezionale morì ben presto per complicazioni dovute al parto e lasciò la piccola Mary alle cure del padre William Godwin, che si risposò non molto tempo dopo, procurandole anche una sorella acquisita. Il padre era solito frequentare una cerchia esclusiva fatta di uomini illustri, tra cui grandi scrittori come William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge. In questo ambiente così stimolante dal punto di vista intellettuale, la mente curiosa e aperta di Mary assimilava sempre più, in attesa di sbocciare con i suoi scritti.

Tra i protetti di papà Godwin c’era anche il poeta Percy Bysshe Shelley, che cattura l’attenzione della diciassettenne Mary. Anche Percy, dal canto suo non manca di notare la dolce Mary, nonostante sia già sposato e con prole. L’infelice moglie, però, si suiciderà, permettendo ai due di coronare il loro sogno d’amore…

Le vicende personali di Mary, le disgrazie che l’hanno segnata, insieme all’amore tormentato per Shelley, sono tutti tasselli fondamentali che s’incastrano alla perfezione fino al momento in cui, durante l’ormai leggendario soggiorno a Ginevra in compagnia di Lord Byron e John Polidori, Mary darà vita all’immortale “mostro” di Frankenstein, un libro di una modernità sconvolgente che ancora oggi pone interrogativi senza risposta, e lascia il segno nel cuore di chiunque lo legga.

Mary Shelley. L’eterno sogno mette in scena le vicende di una donna piena di fascino e, grazie al sapiente utilizzo di soli tre colori – bianco, nero e rosso – crea dei giochi grafici efficaci e d’impatto, sottolineando i momenti più drammatici e ricchi di pathos.

I capitoli di Mary Shelley. L’eterno sogno sembrano quasi delle piccole poesie, attimi folgoranti di una vita vissuta in fretta e con l’intensità di una fiamma.

Titolo: Mary Shelley. L’eterno sogno
Autori: Manuela Santoni, Alessandro Di Virgilio
Editore: BeccoGiallo
136 pp., b/n e col. – 18,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282