Maria Antonietta. La gioventù di una regina

Maria_Antonietta

Maria Antonietta – La gioventù di una regina – manga autoconclusivo di genere storico della maestra Fuyumi Soryo, pubblicato in Italia da Star Comics – è un piccolo gioiello, a partire dalla confezione: la sovraccoperta, meravigliosamente illustrata dall’autrice, è arricchita da nobili decorazioni dorate, mentre la copertina rappresenta la pianta del Petit Trianon, il castello prediletto dalla regina di cui lo sposo Luigi XVI le aveva fatto dono, dove aveva trascorso gli ultimi anni sereni della sua breve esistenza.

Il Petit Trianon non è l’unica location ad essere menzionata all’interno dell’opera: sono tantissimi, infatti, i luoghi fedelmente riprodotti nel manga. La ricostruzione storica è molto rigorosa e sia personaggi che ambienti sono stati minuziosamente studiati per essere riproposti al pubblico in una veste quanto più conforme possibile alla realtà. Questo immenso lavoro di documentazione è stato ricompensato: Maria Antonietta è il primo manga nella storia ad aver avuto supporto e supervisione da parte dell’ Établissement Public du Musée et du Domaine National de Versailles, che ha curato tutti i dettagli di natura storica del fumetto, che può vantare, dunque, il logo Château de Versailles, a sottolineare il prestigio dell’opera.

Rimane assolutamente riconoscibile la mano dell’autrice – e il suo approccio stilistico di matrice storica già rodato in opere come Cesare – Il creatore che ha distrutto, dedicato alla controversa figura di Cesare Borgia – che lascia trasparire l’impegno profuso nel caratterizzare al meglio una delle regine più amate e contestate al tempo stesso, quella che è passata alla storia come “regina della moda” ed è stata già protagonista di molte reinterpretazioni, tra cui cito – con grande affetto – uno dei personaggi centrali della Lady Oscar di Riyoko Ikeda e la Marie Antoinette del film kitsch-pop di Sofia Coppola. Tutti conosciamo – per via del ruolo fondamentale che la regina di Francia si ritrovò a giocare nella Storia – la vita di Maria Antonia Giuseppa Giovanna d’Asburgo-Lorena, arciduchessa d’Austria e figlia dell’imperatrice Maria Teresa. Così come ci è giunta voce di alcune falsità storiche che le sono state attribuite, come la famosa frase “Se non hanno più pane, che mangino brioches”. Senza voler assolvere totalmente la figura di Antoniette dalle sue colpe verso il popolo, ad un’analisi successiva appare evidente che la regina si ritrovò molto spesso a ricoprire il ruolo di capro espiatorio, a cui furono attribuiti anche errori che esulavano dalla sua persona, ma coinvolgevano invece, la nobiltà tutta dell’epoca, nonché le decisioni sbagliate che furono prese in un periodo di così grande tumulto.

La storia del manga si concentra su un breve periodo di vita dell’affascinante Maria Antonietta, ovvero quello della sua primissima adolescenza, quando, appena quattordicenne, andò in sposa al riservato Luigi Augusto, di solo un anno più grande. La protagonista caratterizzata dalla sensei Soryo è un’anima pura e candida, una ragazza giocosa e piena di sogni, insofferente alle odiose regole dell’etichetta che le venivano rigidamente imposte presso la corte di Francia e che soffocavano il suo spirito libero. Anche il rapporto con il marito adolescente – qui rappresentato come un bel giovane dalle piacevoli maniere, a differenza di alcune successive ricostruzioni che lo volevano bruttino ed inetto – è ben delineato, mostrandoci i primi turbamenti della regina e la titubanza di entrambi ad abbandonarsi ad un’unione stabilita a tavolino per portare la pace nei rispettivi Paesi.

Ho molto apprezzato l’idea di circoscrivere il racconto ai primi anni della regina presso la corte francese, poiché narrare la sua storia lasciando da parte i cambiamenti epocali che sarebbero seguiti al suo breve regno e l’infelice epilogo a cui andò incontro, consente all’autrice di soffermarsi sulla sfera più intima e privata della bella sovrana, sulle speranze di una ragazza, una giovane donna a cui era toccato in sorte di esser regina: un destino sì invidiabile, ma fatto anche di solitudine e scelte difficili.

Ad arricchire ulteriormente una già così piacevole lettura, troviamo degli approfondimenti in coda al volume con schede relative ai personaggi, l’albero genealogico delle famiglie d’Asburgo e Borbone, e in più, particolari relativi alla vita privata dei sovrani e alle consuetudini in uso presso la Reggia di Versailles. In definitiva, Maria Antonietta – La gioventù di una regina è una lettura davvero consigliatissima, sia per gli appassionati di storia, sia per coloro che amano le belle love story in costume ottimamente disegnate.

Titolo: Maria Antonietta – La gioventù di una regina
Autore: Fuyumi Soryo
Editore: Edizioni Star Comics
208 pp., col – b/n – 7,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282