Il prezzo di una vita: il manga di Sugaru Miaki e Shouichi Taguchi

Il prezzo di una vita è l’adattamento a fumetti del romanzo “Mikkakan no Kofuku” (Tre giorni di felicità) di Sugaru Miaki.

Il prezzo di una vita

I disegni del manga – pubblicato da JPOP Manga in una bella edizione con sovraccoperta – sono affidate al bravo Shouichi Taguchi, che ha reso la trasposizione davvero fedele al racconto originale.

La serie è disponibile anche in un cofanetto che raccoglie i tre volumi che la compongono.

Il prezzo di una vita racconta la bizzarra vita di Kusunoki, che si ritrova a compiere un gesto estremo con la massima tranquillità. Ma andiamo per gradi. Il ragazzo è povero in canna e, quando facciamo la sua conoscenza, è appena stato licenziato dal suo lavoretto part-time. Il suo frigo è vuoto, proprio come la sua vita: non ha amici, né tantomeno una fidanzata, e la sua carriera universitaria è un disastro. Nonostante abbia soltanto vent’anni è sfiduciato e infelice, mentre le sue giornate si trascinano nella più totale passività.

Per poter mangiare, si riduce a vendere le cose a cui è più affezionato, ossia i suoi cd e i suoi libri. Il compenso che ne ricava è irrisorio, ma entrambi i negozianti a cui si rivolge, gli svelano l’esistenza di un luogo che sembra il frutto di fantasie malate. Si tratta di una sorta di azienda che commercia in vite umane. Questa misteriosa società acquista, letteralmente, il tempo, la salute, oppure la vita delle persone.

Kusunoki è inizialmente molto scettico, ma finisce per recarsi comunque nel luogo che gli è stato indicato, pensando che con “vendere la vita” s’intende, in realtà, prestarsi ad un lavoro rischioso. Quando scopre invece la verità, non si tira indietro, ma apprende con raccapriccio – diversamente dalle stime fatte – che la sua vita vale soltanto trecentomila yen, vale a dire poco più di duemila euro!

E già, perché le vite non sono tutte uguali, ce ne sono alcune che valgono molto più di altre! Per il nostro è uno shock, ma accetta comunque di prestarsi allo scambio, tenendo per sé soltanto tre mesi.

Quella stessa sera si presenta alla sua porta la bella Miyagi – la ragazza che ha gestito la sua trattativa – comunicandogli che sarà la sua “sorvegliante”, che si occuperà di controllare che non faccia sciocchezze. Inizia così questa strana convivenza… Come andranno a finire le cose tra i due? In un contesto così terribile, può ancora esserci spazio per i sentimenti?

Il prezzo di una vita è un manga che, partendo da un presupposto pazzesco, si rivela avvincente e originale, facendoci versare più di una lacrima. Si tratta di un fumetto che fa pensare a molte cose: alla vita, alla morte, a quanto quella quotidianità che diamo così per scontata sia infinitamente preziosa.
Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, ma per il protagonista de Il prezzo della vita questa cosa acquista significato soltanto quando la sua permanenza nel mondo dei vivi è ormai agli sgoccioli.

È la ricerca di sentimenti autentici ciò che dona uno scopo alle nostre giornate e Kusunoki lo imparerà pagando un caro prezzo. Ma il countdown è partito, cosa succederà ora?

La storia mantiene viva – e scusate il pessimo gioco di parole! – l’attenzione del lettore fino all’ultimo, mentre i disegni di Shouichi Taguchi sono morbidi e dinamici al punto giusto, e danno forma a un racconto intenso e drammatico, da leggere.

Titolo: Il prezzo di una vita
Autori: Sugaru Miaki, Shouichi Taguchi
Editore: JPOP Manga
b/n – 6,50 €
Disponibili i volumi da 1 a 3

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282