Il Muretto, di Céline Fraipont e Pierre Bailly

Il Muretto

Il Muretto – ideato da Céline Fraipont e trasposto in disegni da Pierre Bailly – è uno dei primi graphic novel pubblicati da Eris Edizioni e recentemente ristampato.

Protagonista della storia è Rosie, una tredicenne molto sola: il padre è sempre via per lavoro, mentre sua madre ha fatto perdere ogni traccia di sé, dopo essersi innamorata di un altro uomo.

Inizialmente Rose ripone tutta la sua fiducia nell’amica Nath’, con la quale è praticamente cresciuta insieme.

Ma nel momento di maggior bisogno, l’amica le volta le spalle. E la nostra diventa una vera ombra solitaria che si aggira per la città, bigiando a scuola e passando il tempo a bighellonare senza meta.

Cosa la salverà da questo baratro? Alla fine, l’unica cosa che la ragazza desidera è un po’ d’amore.

Il Muretto è un’opera che ci costringe a tenere gli occhi spalancati su qualcosa da cui vorremmo, invece, distogliere lo sguardo: il disagio dei ragazzi “abbandonati”, lasciati senza una guida e incapaci di trovare da soli la giusta direzione.

“Mi hanno lasciata tutta sola sulla nave. Ora sono io che comando,” dice Rosie. Ma la sua nave è alla deriva e la bussola perduta nelle acque dell’oceano più profondo. Rosie non sa più dove va, può soltanto resistere.

Ma per resistere le servono degli alleati, così ecco che cominciano le sue dipendenze, le sue bugie, la sua “strafottenza”.

Tutto ciò che Rose fa è per non pensare alla sua schiacciante solitudine.

L’incontro con Jo, perciò, è magico. I due ragazzi sembrano fatti l’uno per l’altra. Le loro solitudini trovano pace insieme e nella musica che il ragazzo ama tanto – passione che trasmette anche alla nostra protagonista.

Ma la verità è che anche il ragazzo riesce a malapena a sopravvivere.

E gli errori degli adulti, la loro stoltezza, vengono fuori all’improvviso e con prepotenza, in un modo difficile da dimenticare.

Fortuna che Jo ha insegnato a Rosie a non darsi mai per vinta.

Il Muretto è un racconto che commuove e che fa pensare.
In più, i disegni di Pierre Bailly ben si adattano alla narrazione scarna e priva di fronzoli di Céline Fraipont. I neri intensi avvolgono l’atmosfera delle tavole, neri da cui piccole sagome bianche tentano di emergere, combattendo.

Tutte le belle storie hanno dentro sé qualcosa che ti resta nel cuore, ti si attacca addosso per non lasciarti mai.

Il Muretto è così: da un lato è uno schiaffo alla morale comune e al perbenismo. Dall’altro, è un inno all’amore e allo stare insieme, che può salvarti la vita.

Titolo: Il Muretto
Autori: Céline Fraipont e Pierre Bailly
Editore: Eris Edizioni
192 pp., b/n – 17,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282