Il marito di mio fratello

marito_di_mio_fratello

Tutti desiderano avere una famiglia “normale”. Ma chi può dire cosa è normale e cosa non lo è? Davvero può esistere un concetto universale, che definisca tutto ciò che è giusto e accettabile? Gengoroh Tagame, maestro indiscusso del manga di genere omoerotico, nella sua ultima fatica Il marito di mio fratello – edita in Italia da Planet Manga – ci parla di una famiglia non propriamente tradizionale, composta da Yaichi – attualmente divorziato – e sua figlia Kana, che si ritroveranno ad accogliere in casa il canadese Mike Flanagan, marito del fratello gemello di Yaichi, prematuramente scomparso.

Mike, oltre che caratterialmente, è esuberante anche nella corporatura e nello stile – folta barba e camicie eccentriche – ed è animato dalle migliori intenzioni: vuole conoscere ed entrare a far parte della famiglia del suo amato Ryoji, riconciliandosi con quel Giappone che quest’ultimo aveva abbandonato per poter vivere appieno i propri sentimenti. Yaichi era a conoscenza dell’orientamento sessuale del fratello, ma nonostante ciò, non gli era mai stato davvero vicino, non riuscendo a comprendere fino in fondo la sua “diversità”. Mike lo aiuterà a venire a patti con questa colpa che non potrà mai scontare del tutto e, grazie alla memoria che l’uomo porta con sé, Yaichi potrà almeno essere certo che Ryoji ha avuto una vita piena e felice. La convivenza a tre finirà quindi con lo smussare l’iniziale reticenza di Yaichi, mentre il candido entusiasmo di Kana sarà genuino sin dall’inizio. La bambina, infatti, possiede una mente aperta, non ancora viziata dai pregiudizi degli adulti, che le consentirà di donare completamente il suo cuore allo zio, che diventerà per lei un importante punto di riferimento.

Attorno al trio di protagonisti, ruotano altri personaggi secondari, come Kazuya, un ragazzino gay che riuscirà ad avere più fiducia in sé stesso proprio grazie a Mike, oppure Katoyan – compagno di scuola ai tempi del liceo di Ryoji e da sempre innamorato di lui – che preferisce tenere nascosta la sua omosessualità. Ognuno ha le sue motivazioni e le sue particolari esperienze, ma la sincerità di Mike, che vive apertamente le sue emozioni senza vergognarsi – com’è giusto che sia! – colpisce e conquista anche il lettore, che non può fare a meno di volergli bene e soffrire con lui per la precoce perdita del suo grande amore.

Il marito di mio fratello è un manga che si basa soprattutto sulle atmosfere, i piccoli dettagli della quotidianità, la condivisione di quei gesti che formano le basi della vita familiare. Molti capitoli, infatti, portano il nome di qualche piatto tipico – il cibo è importante anche perché Yaichi è bravissimo in cucina – probabilmente perché, mentre Mike si apre alla cultura giapponese sperimentandone i sapori e le usanze, riesce, al contempo, ad insegnare ai suoi coinquilini l’importanza dell’amore e quanto sia sciocco farsi trasportare dai preconcetti.

La lettura è arricchita anche dalla rubrica “Lezioni di cultura gay” a cura di Mike, in cui il personaggio, in prima persona, ci spiega il significato di molti termini in uso nella cultura LGBT, come ad esempio, la differenza che passa tra fare coming out e l’outing.

Il marito di mio fratello è forse tra le opere più moderate di Gengoroh Tagame, autore di altri manga un po’ più espliciti e meno attenti al lato sentimentale. Tagame è un artista apprezzato anche all’estero e il suo lavoro ha contribuito a modificare l’immaginario legato ai fumetti che trattano tematiche gay in Giappone – i cosiddetti yaoi, spesso caratterizzati da personaggi molto meno mascolini e “reali” dei suoi. Il tratto di Tagame, infatti, è tutt’altro che delicato e i corpi che disegna sono tangibilmente massicci, molto tridimensionali. Il manga riesce a trattare argomenti importanti senza essere una lettura difficile, grazie alla leggerezza della scrittura e all’utilizzo di personaggi gradevoli e ben congegnati. L’ultimo episodio mi ha lasciata con gli occhi lucidi e, nonostante sia una serie di soli due numeri – belli voluminosi, però, visto che in origine erano quattro! – è un’opera completa di grande intelligenza, che trasmette davvero tanti sentimenti positivi.

Titolo: Il marito di mio fratello
Autore: Gengoroh Tagame
Editore: Planet Manga
368 pp., b/n – 14,90 €
Disponibili i volumi 1 e 2

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282