I migliori film del 2015

I 10 migliori film del 2015, scelti dalla nostra redazione, non elencati dal primo al decimo. Film, italiani, stranieri, di animazione, in 3D. Una mini-guida per chi si fosse distratto per 12 mesi.

 

dio-esiste-e-vive-a-bruxelles-300x169Dio esiste e vive a Bruxelles

Film di Jaco van Dormael, regista belga, poco distribuito in Italia. Si tratta di una una commedia surreale che ha come protagonista Dio, un personaggio reale di stanza a Bruxelles che, a differenza di quel che crediamo, è vigliacco, meschino e maltratta la sua famiglia. La figlia, Ea, si ribella contro suo padre per cercare i suoi apostoli e dare il via ad un Nuovo Nuovo Testamento, come dimostra il titolo originale del film, The brand New Testament.

 

LobsterThe Lobster 

Il regista, Yorgos Lanthimos, ci mostra un futuro distopico in cui il fine ultimo dell’esistenza umana è vivere, crescere e morire in coppia, insieme, con un altro essere, uomo o donna poco importa. L’essere singoli è diventato un manifesto simbolo di negligenza, un segnale di debolezza ed uno sprezzo nei confronti dell’autorità. Coloro i quali restano soli hanno un lasso di tempo limitato per trovare un compagno, altrimenti saranno trasformati in un animale a loro scelta, per David (Colin Farrel), il protagonista, si tratta dell’aragosta, che dà il titolo al film.

 

5c8f25142e40ad4ceff68ac57639591e3a704732Inside Out

Film della Disney Pixar che ha commosso grandi e piccini. Certamente il miglior film di animazione dell’anno. Ambientato nella mente di Riley, una ragazza di undici anni,vivono cinque emozioni, Gioia, Disgusto, Paura, Rabbia e Tristezza. Quando la sua famiglia è costretta a trasferirsi, la ragazzina avrà problemi a gestire le sue emozioni, e Gioia cercherà di impedire a Tristezza di complicarle la vita, fino a quando capirà che tutte le sue emozioni devono equilibrarsi tra loro e persino Tristezza ha un ruolo importante.

 

NonEssereCattivo-e1441035087796-700x430Non essere cattivo

Ultimo film del compianto Claudio Caligari, candidato -meritatamente- agli oscar del 2016 come Miglior Film Straniero e miglior film italiano dell’anno. Ostia. 1995.  Vittorio (Alessandro Borghi) e Cesare (Luca Marinelli) hanno poco più di vent’anni e sono amici da sempre. Condividono -vivendo quasi in simbiosi- una vita fatta di eccessi: notti in discoteca, corse in auto, droghe e spaccio.  Si allontaneranno quando Vittorio inizierà a cercare una vita diversa, trovando una donna e un lavoro, mentre Cesare continuerà a sprofondare. 


1Sheet_Master.qxdSicario 

Kate Macer (Emily Blunt), ottima agente dell’FBI, viene reclutata per una delicata operazione per catturare un boss della droga e fermare così il narcotraffico al confine tra Stati Uniti e Messico. Incontra, durante il lavoro nella task force il misterioso Alejandro (Benicio Del Toro) e comincia ad avere molti dubbi sui metodi usati per combattere il narcotraffico. Dennis Villeneuve mostra un mondo duro, in cui non si distringuono facilmente i buoni dai cattivi. 


45-anni-600x30045 anni 

Basta essere sposati da 45 anni per fidarsi completamente del proprio partner? Questa è la domanda che il regista Andrew Haigh pone agli spettatori del suo film, attraverso la storia di Kate (Charlotte Rampling) e Geoff (Tom Courtenay) che prima di festeggiare il loro 45esimo anniversario di matrimonio vedono la loro vita sconvolta dal ritrovamento del corpo della fidanzata di Geoff, morta cinquant’anni prima, lasciando Geoff ‘libero’ di incontrare Kate e di costruire il loro futuro insieme. 

Mad MaxMad Max Fury Road

Ambientato in un futuro distopico, Fury Road è diretto, cosceneggiato e coprodotto da un George Miller in grande spolvero. Non si tratta né di un remake né di un reboot ma di un’attualizzazione della saga a distanza di trent’anni. Tom Hardy e Charlize Theron sono i protagonisti di un film caciarone e ammaliante.

 

 

 

Taxi TeheranTaxi Teheran

Un taxi si aggira per le strade di Teheran, giorno e notte. Una telecamera nascosta mostra le persone che salgono e scendono dalla vettura guidata dal regista Jafar Panahi che registra, a loro insaputa, le loro storie. Panahi utilizza il divieto di girare film per venti anni, imposto dalla giustizia iraniana, a suo favore girando un film unico nel suo genere.

 

 

 

the walkThe walk

Il regista pluripremiato Robert Zemeckis torna a stupirci con i suoi effetti speciali, questa volta con la storia di Philippe Petit che il 7 agosto del 1974 camminò per quasi un’ora su un cavo tra le neonate Twin Towers di New York. Joseph Gordon-Levitt racconta la storia di Petit in prima persona, dagli esordi parigini al suo viaggio alla ricerca del sogno americano del funambolo, passando per i momenti difficili della sua vita da artista.

 

 

39034_pplNoi e la Giulia

Commedia italiana ben riuscita di Edoardo LeoDiego, Fausto e Claudio sono tre uomini insoddisfatti: un rivenditore di auto, un televenditore e il proprietario di un negozio di alimentari. Decidono di comprare un casale in campagna per aprire un agriturismo, fino a quando non si scontrano con il camorrista Vito, che chiede il pizzo. Decidono di sequestralo e lo svolgimento della vicenda risulta ben organizzato e divertente, nonostante l’amarezza di alcuni temi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282