Fiato sospeso di Silvia Vecchini e Sualzo

Sentirsi diversi è sempre difficile, ma lo è ancor di più in un’età di transizione come quella delle scuole medie. Per Olivia – protagonista del graphic novel Fiato sospeso di Silvia Vecchini e Sualzo, edito da Tunué – le cose non sono affatto semplici, poiché la ragazzina è affetta da una grave forma di allergia e deve stare attenta ad ogni più piccola cosa, dai cibi che mangia a cosa indossa. Ad aiutarla a dimenticare questo suo “vivere con cautela” c’è, per fortuna, la sua grande passione per la piscina e il nuoto.

Il titolo Fiato sospeso è sia un riferimento al trattenere il respiro sott’acqua, sia un modo per descrivere com’è stata la vita della protagonista da quando ha memoria, anni trascorsi in un costante stato di attesa, nella speranza di poter smettere di doversi preoccupare di ogni insignificante dettaglio, proprio come fanno tutti gli altri.

Per fortuna, Olivia non è una che si lascia scoraggiare. Anche se soffre per la sua condizione, anche se i compagni sono cattivi con lei e la chiamano “fantasmina” – per via del fatto che veste quasi sempre di bianco, dato che i colori possono crearle fastidi – la nostra non si arrende, e va avanti per la sua strada. E poi, non è completamente sola ad affrontare le sue battaglie, ma ha un amico davvero molto speciale: si tratta del piccolo Leo, ancora in quinta elementare, ma dotato di un’intelligenza fuori dal comune, grazie alla quale si appresta a sostenere un esame che lo porterà direttamente in prima superiore.

Neppure nel suo luogo magico, la piscina, Olivia può essere totalmente libera dai cattivi pensieri, a causa della presenza de “Labarbie”, ragazzina presuntuosa con l’abitudine di primeggiare che, invidiosa del talento in acqua della nostra protagonista, non fa che metterla in imbarazzo ricordandole i limiti legati alla sua allergia.
Molto presto, la rivalità tra le ragazze della squadra di nuoto si acuisce ulteriormente, perché una di loro potrà essere selezionata per partecipare a un’importante gara tra scuole. Labarbie è sicurissima che sceglieranno lei, ma sarà davvero così?

A scuotere il piccolo mondo di Olivia, però, non sarà tanto il torneo di nuoto, quanto un avvenimento che, apparentemente, non ha nulla a che fare con lei: un furto avvenuto nell’aula audiovisivi della scuola. Questo evento sconvolgerà gli equilibri esistenti e permetterà la nascita di nuovi legami, ma solo se Olivia avrà la forza di sconfiggere le sue paure e combattere con tutte le forze per essere “normale”.

Fiato sospeso è una storia raccontata con un tono dolce e lieve, come una poesia. Come le poesie che la stessa Olivia scrive, che lei chiama “piccoli pensieri” – sensazioni inarrestabili, che la ragazza ha bisogno di annotare, prima che scompaiano, prima che vadano via – destinati a nessuno, se non a lei stessa, scritti con una grafia indecifrabile su foglietti privi d’importanza. Pensieri che trasmettono tutta la sua forza, tutta la speranza che anima il suo giovane corpo sofferente. Ed è questo a rendere l’opera così interessante, il fatto che gli autori riescano a narrare così bene le emozioni di Olivia – senza accorgercene, ci ritroviamo a tifare per lei – mentre trattiene il fiato in attesa di un domani migliore.

Lo stile di disegno è quello di una fiaba per i più piccoli, i colori sono tenui, tinte pastello che ci trasportano nel mondo di Olivia e dei suoi compagni. Del resto, Silvia Vecchini e SualzoAntonio Vincenti all’anagrafe – suo compagno sia nella vita che nel lavoro, sono habitué di libri per bambini e ragazzi, ed insieme hanno realizzato moltissime opere, tra cui ricordiamo Telefonata con il pesce, La zona rossa e Forse, l’amore. Con Fiato sospeso, la coppia si è aggiudicata il premio Boscarato 2012 e il premio Orbil 2013.

Rispetto alla precedente edizione, questa Artist Edition di Fiato sospeso contiene ben dodici tavole inedite, che ci mostrano il futuro dei protagonisti, ormai cresciuti e con tutte le intenzioni di essere felici, più di chiunque altro.

Titolo: Fiato sospeso Artist Edition
Autori: Silvia Vecchini, Sualzo
Editore: Tunué
160 pp., col. – 25,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282