Fetish di Kaoru Fujiwara: quando l’amore diventa spaventoso

Kaoru Fujiwara, già autrice de Il Giardino dell’Eden, torna con un nuovo volume che affronta la complessa tematica del connubio amore-dolore: Fetish. Anche questo graphic novel, come il precedente, è pubblicato da Star Comics all’interno della collana Wasabi, che l’editore ha dedicato alle opere dai toni più adulti.

Fetish

Fetish è un volume autoconclusivo che segue la stessa formula a cui l’autrice ci aveva abituati, vale a dire quella dei racconti brevi. Cinque storie compongono questa raccolta: La nostra immensa solitudine, Love Letter, Tutto di Sully/Lily, Aeroporto e fetish. Ognuno dei racconti affronta una diversa sfumatura di una forma di amore a dir poco bizzarra, quella che passa attraverso la sofferenza. E qui di sofferenza ne troviamo davvero tanta, si passa dall’annichilimento della personalità, fino alla manifestazione tangibile di torture e sacrifici. L’approccio freddo e incolore della Fujiwara riesce a rendere quasi poetico l’incontro con la follia, donando ai suoi personaggi il fascino di coloro che non temono giudizi e perseguono con accanimento la propria idea di passionalità.

Il primo racconto si concentra su un ragazzo che, per sua stessa ammissione, è capace di comprendere il reale valore di una cosa soltanto dopo averla perduta. Il secondo, Love Letter, sembrerebbe avere un tono più spensierato: la protagonista torna a vedere dopo essere stata cieca per un anno. Ma non lasciatevi ingannare, perché l’orrore è dietro l’angolo, pronto a sferrare colpi quando meno te l’immagini. Il terzo racconto è forse quello più inquietante: un padre morbosamente attaccato alla figlia adolescente, crea un clone per avere una “riserva di organi” da usare a piacimento nel caso in cui accadesse qualcosa alla sua bambina. Come se ciò non bastasse, fa di tutto perché il clone si rassegni al suo destino, umiliandola in tutti i modi che gli riesce di escogitare. Aeroporto è invece un breve incubo ad occhi aperti, mentre chiude la raccolta fetish – che suggerisce anche il titolo per il volume – in cui facciamo la conoscenza di un fotografo ossessionato da donne ferite e piene di fasciature.

Fetish non è una lettura semplice e certamente non leggera. Possiede tuttavia un certo fascino oscuro, che fa restare il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. Kaoru Fujiwara si conferma maestra nel raccontare situazioni di estremo disagio, storie di donne e uomini incapaci di amare in maniera equilibrata, ossessionati da ideali impossibili da raggiungere.

Questo mondo di sentimenti contorti è ben delineato anche dal punto di vista dei disegni: figure fragili dallo sguardo perennemente mobile e inquieto affollano le tavole della sensei Fujiwara. Il tratto pulito e minimale dell’autrice “ammorbidisce” molto la rappresentazione visiva degli orrori perpetrati dai suoi personaggi, guadagnandosi senza sforzo l’appellativo di elegante.

Titolo: Fetish

Autore: Kaoru Fujiwara

Editore: Edizioni Star Comics

168 pp., b/n – 12,00 €

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282