Deadpool – Il mercenario di Venezia

Deadpool - Venezia

Nelle sue magnifiche opere, William Shakespeare ha spesso narrato le gesta di personaggi audaci e temerari che, resi folli dall’ardore delle loro passioni, hanno finito quasi sempre col commettere gesti insani. Cosa sarebbe successo, dunque, se il protagonista dei suoi scritti fosse stato quel mercenario chiacchierone completamente fuori di testa, conosciuto dal grande pubblico con il nome di Deadpool? La risposta ce la fornisce Ian Doescher nello scoppiatissimo volume Deadpool – Il mercenario di Venezia e vi assicuro che è davvero tutta da ridere!

Come sappiamo, il rosso mercenario non agisce per la gloria, ma le sue motivazioni sono un pochino più concrete e tangibili, come il denaro e altre ricompense materiali. Ritrovatosi intrappolato nell’universo shakespeariano e costretto a parlare come un gentiluomo d’altri tempi, Deadpool cercherà il modo per tornare a casa, non disdegnando di commettere qualche omicidio o di correr dietro a delle belle dame nel conseguimento del suo scopo. In un susseguirsi di citazioni provenienti dalle più famose opere del Bardo – dall’amletica copertina in poi, incontreremo la dolce Giulietta, lady Macbeth, il mago Prospero e una versione molto ma molto “allegra” delle famose Comari di Windsor – Deadpool riuscirà come sempre a fare quello in cui è davvero imbattibile, ossia ingarbugliare ancor di più trame già complicate.

Lo scrittore Ian Doescher gioca con una materia che ben conosce – è famoso, infatti, per aver riadattato la saga di Star Wars in chiave shakespeariana – regalandoci momenti davvero esilaranti. Bruno Oliveira, dal canto suo, caratterizza magistralmente questa insolita avventura anche dal punto di vista grafico: messer Deadpool è insolitamente affascinante in abiti teatrali e le tavole sono, nel complesso, molto gradevoli. In questa stravagante storia tutta da leggere, il nostro eroe è assolutamente a suo agio e, a contatto con così tanti colti riferimenti,  il rimpianto che ha è uno soltanto: “Se solo avessi molto più studiato. Quando erano ancora gli anni del liceo.”

Titolo: Deadpool – Il mercenario di Venezia
Autore: Ian Doescher, Bruno Oliveira
Editore: Panini Comics/ Marvel Italia
64 pp., col. – 9,90 €

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Hammer of Thor ha detto:

    Nel frattempo Rob Liefeld, creatore del fumetto Deadpool, ha contattato Russell Crowe su Twitter dicendo all’attore che avrebbe dovuto sostenere un provino per il ruolo di Cable.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282