Comicon 2016

SliderCC2016_1020x500

 

 

 

 

 

Ormai da diversi anni è uno degli eventi più attesi a Napoli. La corsa ai biglietti comincia molto tempo prima, facendo registrare il tutto esaurito. È un evento che coinvolge tutta la città con iniziative culturali e mostre a tema. Sto parlando del Comicon, che, quest’anno, giunge all’edizione numero diciotto. Il grande successo di pubblico è indice della professionalità e della dedizione che vengono profuse in questa manifestazione, che è di fatto diventata una delle più importanti del settore anche a livello nazionale.

Il tema centrale di quest’edizione è un’indagine sul legame tra fumetti e media audiovisivi: tv, cinema e radio. Quanto si potrebbe scrivere al riguardo? Il materiale a disposizione per creare un dibattito è davvero infinito. Tra adattamenti cinematografici, cartoni animati, sigle ed interviste – senza tralasciare il mondo del doppiaggio, degli attori e di tutti i professionisti legati a questo mondo – ci si rende facilmente conto che i collegamenti tra i due media sono davvero illimitati. Il “Magister”, ovvero il nume tutelare nonché ospite principale di quest’anno sarà Silver – all’anagrafe Guido Silvestri – papà del divertentissimo Lupo Alberto, a cui sarà dedicata una delle mostre che saranno allestite negli spazi della Mostra d’Oltremare. A proposito di mostre, ce ne sarà anche una per celebrare i 25 anni di Nathan Never, il mitico personaggio creato da Michele MeddaAntonio Serra e Bepi Vigna, che è stato il primo fumetto a tema fantascientifico pubblicato dalla Bonelli. Ci è inoltre stata promessa una mostra a tutto tondo su quella che, a pieno titolo, è una delle maggiori case editrici a tema supereroistico, la più grande rivale della Casa delle Idee: la DC Comics. Non mancano, poi, ospiti di prestigio attesissimi dal pubblico. A cominciare da Don Rosa, autore dell’intramontabile The Life and Times of $crooge McDuck che noi abbiamo amato come Saga di Paperon de’ Paperoni, la storia delle storie sul buon Paperone, grazie alla quale scopriamo quanto sia stata dura la sua vita e come sia diventato, in seguito ad alcune vicissitudini, il papero avaro e senza cuore a cui ci siamo, nonostante tutto, affezionati. Ospiti internazionali dunque – anche se sembra che proprio Don Rosa abbia origini italiane – come la francese Amélie Fléchais, autrice del libro per ragazzi Lupetto rosso e il valenciano Paco Roca – a cui sarà dedicata una personale nella sede dell’Istituto Cervantes – ma anche napoletanissimi come la giovane e talentuosa disegnatrice Mirka Andolfo, diventata famosa grazie al suo Sacro/Profano.

Insomma, gli ingredienti per divertirsi ci sono tutti anche stavolta, perciò dal 22 al 25 aprile non prendete altri impegni!

 

22-25 aprile 2016

Mostra d’Oltremare, viale Kennedy, 54 Napoli

Prezzi biglietti:

Abbonamento 4 giorni: 22 €

Biglietto giornaliero: 10,00 € intero, 7,00 € ridotto (under 12 – over 65)

Gratuito: per under 6 (accompagnati da un adulto pagante) e per i disabili in sedia a rotelle.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282