Cicala, il nuovo libro illustrato di Shaun Tan

Cicala – protagonista dell’omonimo libro illustrato pubblicato da Tunué e realizzato dall’artista australiano di origini asiatiche Shaun Tan – è un impiegato modello. Lavora da diciassette anni per la stessa azienda. Mai un errore, mai una malattia. Nonostante ciò, nessun merito gli viene riconosciuto: approfittando del fatto che Cicala non è umano, non ottiene promozioni, né aiuti. Non ha a disposizione neppure un bagno per sé e la compagnia detrae dalla sua paga il tempo che impiega per recarsi a quello più “vicino”, ben dodici isolati! In più è vessato dai colleghi e, non potendosi permettere l’affitto, vive in un’intercapedine dell’ufficio. Dopo tanti anni, è arrivata l’ora di andare in pensione, ma nessuno fa una festa per lui, nessuno gli stringe la mano. Gli viene soltanto ingiunto di liberare al più presto la scrivania. Che destino attende, ora, il povero Cicala, mai compreso o amato dalla comunità umana?

Il libro di Shaun Tan, nella sua disarmante semplicità, tratteggia un mondo impietoso e malinconico, dove una vittima del sistema subisce le peggiori angherie in nome di non si sa bene cosa. Quella di Cicala è una vita di sacrifici, senza mai una parola buona o un ringraziamento. Raccontata come una fiaba per bambini – al termine di ogni didascalia recitata dal protagonista troviamo il verso Tok! Tok! Tok! – ne possiede il fascino e la crudeltà. Seguire le gesta di Cicala è penoso per il lettore, che si sente mortificato per l’ingiusto trattamento che l’insetto subisce e, al tempo stesso, realizza quanta verità ci sia in questa piccola storia, quanto sia comune che una persona non venga valorizzata o capita nella giusta maniera, quante ingiustizie accadono nella nostra società ogni minuto che passa, ogni attimo. Ma forse Cicala possiede un’arma segreta, un potere di cui nessuno è a conoscenza, che lo aiuterà a liberarsi della maschera che ha dovuto indossare per diciassette lunghi anni.

Shaun Tan, che ha lavorato come illustratore freelance per lungo tempo, è arrivato al successo grazie alla sua graphic novel L’approdo, pubblicata in Italia sempre da Tunué. Nel catalogo della casa editrice di Latina, troviamo anche il libro La cosa smarrita, che l’illustratore ha utilizzato come base per un cortometraggio d’animazione, che gli è valso il Premio Oscar nel 2011.

Cicala è un libro che si legge velocemente, ma si assimila con lentezza. Le riflessioni e i pensieri che mette in moto sono tanti, molti dei quali non piacevoli. Si tratta di una lettura interessante ed atipica, dove a fare la “voce grossa” sono proprio i disegni: il visetto di Cicala – schiacciato da una divisa scura, in grande ambienti grigi dove l’umanità ha lasciato il posto a qualcosa di sinistro e indefinito – conquista il lettore dal primo momento.

Titolo: Cicala
Autore: Shaun Tan
Editore: Tunué
32 pp., col. – 15,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282