Guida per le letture estive: Bugie d’aprile

BugieAprile_cop

“Vorrei ascoltarla suonare di nuovo ma al tempo stesso non vorrei. Vorrei incontrarla di nuovo e un istante dopo non vorrei rivederla. (…) Che nome hanno queste emozioni?”

Bugie d’aprile, serie a fumetti incentrata sul mondo della musica classica composta da undici volumetti, porta la firma del mangaka Naoshi Arakawa – noto in patria per il manga sentimental-sportivo Sayonara Football –  ed è realizzato con uno stile molto fresco e “spumoso”. Le tavole sono costruite in maniera tale da far risaltare i sentimenti dei protagonisti, che si palesano al lettore in tutta la loro adolescenziale intensità.

Kosei Arima è uno studente delle medie dotato di un particolare talento per il pianoforte che, già dalle elementari, lo ha reso famoso nell’ambiente musicale, facendogli vincere premi di ogni sorta e creando grosse aspettative sulla sua carriera futura. Eppure la sua ascesa s’interrompe bruscamente il giorno in cui, durante un’esecuzione in pubblico, Kosei smette repentinamente di suonare, rimanendo a fissare il piano che gli sta davanti, nello sbigottimento generale. Il ragazzo, da quel momento, non sarà più in grado di ascoltare le sue stesse note e questo disturbo provocherà il suo allontanamento dalla scena musicale. Da allora, dunque, Kosei abbandona i concorsi, i concerti e tutto ciò che era stato centrale nella sua vita, per passare le sue giornate come un comunissimo studente. Il suo rapporto di amore/odio con la musica, però, non è qualcosa che si possa accantonare così facilmente, e il ragazzo continua a suonare saltuariamente per via di alcuni lavoretti che gli vengono commissionati, legati per lo più al settore dei jingle pubblicitari.

Ad osservare la sconfortante apatia in cui Kosei è sprofondato da qualche anno, c’è l’amica d’infanzia Tsubaki. La ragazza è esattamente l’opposto del nostro protagonista: vivace e incontenibile, è bravissima nel baseball e cerca di spronare l’amico a non restare fermo ed immobile, ma a vivere la vita con tutto l’entusiasmo dei loro quattordici anni. Colei che rimetterà tutto in discussione per Kosei, però, non sarà l’esuberante Tsubaki ma un’altra ragazza, la bella violinista Kaori Miyazono. I ragazzi si conoscono proprio grazie a Tsubaki ad un appuntamento combinato per far incontrare Kaori e Wataru, l’amico donnaiolo del nostro pianista. Così, durante il pomeriggio in cui Kosei doveva ricoprire il semplice ruolo di “amico x” e rimanere con gli altri ragazzi soltanto per far compagnia all’amica d’infanzia, finisce invece con l’innamorarsi perdutamente dell’affascinante Kaori. Il suo cuore, rimasto congelato e immobile da quel terribile giorno in cui non era più riuscito a suonare, inizia pian piano a sciogliersi, ammaliato dalla bravura di Kaori con il violino e totalmente avvinto dal suo eccezionale carisma.

Naturalmente i problemi del nostro non scompaiono come per magia – specie il suo trauma con la musica, legato in particolar modo al difficile rapporto con la madre ormai defunta – ma l’amore, si sa, è una forza inarrestabile e forse, grazie ad esso, Kosei potrà finalmente sbocciare, preparandosi ad accettare il suo destino di piccolo genio.

Titolo: Bugie d’aprile
Autore: Naoshi Arakawa
Editore: Edizioni Star Comics
208 pp., b/n – 4,90 €
Disponibili i volumi da 1 a 5

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282