Babau: l’orrore prende forma nel graphic novel di Salvia e Djet

Ogni bambino ha il diritto di sognare beato, cullato dalle amorevoli cure della famiglia. Ma tutti i bimbi hanno il loro boogeyman, il mostro che si annida nei loro incubi più profondi e spaventosi. Anche Elliott, il piccolo protagonista di questo graphic novel, possiede il proprio Babau personale ed è convinto che si nasconda fisicamente in casa sua! Il bambino è ossessionato da questa idea, anche se gli adulti non gli credono. Ahimè. Il titolo della saga in due volumi – Babau, appunto, originariamente pubblicata da Glénat e portata in Italia da Edizioni Star Comics in una bella edizione cartonata – è semplice e spaventosamente efficace, e non necessita di alcun sottotitolo. Il fatto che il protagonista sia un bambino non deve trarvi in inganno: siamo in presenza di una storia agghiacciante e crudele, narrata con perizia dagli autori Mathieu Salvia e Djet. Dimenticatevi quindi il buffo Bau Bau di Nightmare Before Christmas, perché qui siamo in presenza di autentica malvagità e veri omicidi.

Ma andiamo per gradi. Come dicevo, Elliott ha una vera e propria fissazione per i mostri. Sa perfino che il suo Babau possiede un cane, che il ragazzino sente passeggiare all’interno dei muri. Purtroppo, la sua infanzia termina bruscamente già nelle prime pagine di questo volume. Durante una notte come tante, attirato da strani rumori, lascia la sua stanza e si ritrova davanti a uno spettacolo che non dimenticherà mai più: entrambi i genitori sono stati orrendamente assassinati. Ancor prima di realizzare appieno l’orrore che gli si è abbattuto addosso, si ritrova a dover temere per la sua vita, perché gli assassini stanno cercando anche lui, determinati a non lasciare nessuno in vita. La sua fortuna – se così si può chiamare – è che, tra le pareti domestiche, un Babau c’è davvero e, per qualche strano motivo, è intenzionato a salvarlo. Nel farlo, il mostro di Elliott rischia in prima “persona”, perché altre terrificanti creature danno la caccia anche a lui, intenzionate ad eliminarlo e a guadagnarsi le “sorelline”, il nutrimento che gli consente di diventare sempre più forti e terribili. Scopriamo così che c’è una nuova generazione di mostri, senza alcun codice morale, che ha sterminato la cosiddetta classe degli Anziani, di cui anche il nostro Babau buono fa parte. Assistiamo dunque alla nascita di un improbabile terzetto, il piccolo e sfortunato Elliott, insieme all’Uomo Nero e al suo fido cane, costretti a scappare insieme per poter sopravvivere. Pian piano comprenderemo le motivazioni del potente e solitario Babau, mentre Elliott dovrà appellarsi a tutta la sua forza d’animo per non lasciarsi andare alla paura.

Babau è un graphic novel potente, ben realizzato sia dal punto di vista delle sceneggiature che dei disegni. Che il sodalizio tra i due autori – lo scrittore Mathieu Salvia e il disegnatore Djet – sia forte, ne abbiamo conferma anche nelle note alla fine del primo volume. Tra i contenuti extra, infatti, è presente una piccola intervista e, tra battute e frecciatine, appare chiaro come ormai i due si considerino vecchi amici. Entrambi, poi, sono appassionati di videogiochi e passando il tempo a giocare insieme a Street Fighter, hanno avuto modo di conoscersi e prendere confidenza l’uno con l’altro. Ciò che traspare da questo approfondimento è anche la grande stima reciproca, che gli ha consentito di lavorare al meglio in team.

Come rivelato da loro stessi, nella storia è presente un forte richiamo alle tematiche e alla mitologia di Neil Gaiman. Avevo notato questa cosa fin da subito ed è un dettaglio che ha sicuramente aumentato la mia curiosità e le mie aspettative riguardo a quest’opera. Le lotte tra gli “Anziani” e le nuove schiere di mostri, mi hanno ricordato tantissimo la faida che si trova alla base di American Gods: antiche divinità che lottano per rimanere a galla, mentre i giovani cercano di “soffiargli il posto” e ridurli all’oblio.

Salvia e Djet portano l’orrore dentro le nostre case… Sbarrare la porta non servirà a nulla!

Titolo: Babau
Autore: Mathieu Salvia, Djet
Editore: Edizioni Star Comics
128 pp., col. – 13,00 €

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282