Categoria: Arte e letteratura

0

Salone del Libro 2018: (Cosmi)Cronache di giovedì 10 maggio

Premessa: Scrivere questo articolo è stato difficile. Soprattutto per la lunga e personale riflessione sul come avrei dovuto scriverlo. Mi spiego meglio. Sono fermamente convinta, e i fatti lo confermato, che il Salone Internazionale del Libro di Torino sia diverso per ogni persona. Sono così tanti gli eventi, gli incontri,...

0

Lettera a D., Storia di un amore di André Gorz

“Mon amour, mon doux, mon tendre, mon merveilleux amour, de l’aube claire jusqu’à la fin du jour je t’aime encore, tu sais, je t’aime.” Così canta ne La chanson des vieux amants (La canzone dei vecchi amanti) Jacques Brel, uno dei più grandi cantautori di lingua francese di sempre. Mio...

0

Diario Notturno: Ennio Flaiano, un marziano a Roma

“La più consistente scoperta che ho fatto pochi giorni dopo aver compiuto sessantacinque anni è che non posso più perdere tempo a fare cose che non mi va di fare.” Questa non è una frase di Ennio Flaiano, ma avrebbe potuto esserla. A pronunciarla è Jep Gambardella, scrittore disilluso protagonista...

9

Casa di foglie di Mark Z. Danielewski: il libro introvabile della letteratura ergodica

Casa di foglie. Il libro introvabile di Mark Z. Danielewski. Stampato in Italia da Mondadori e subito sparito. In tanti ne hanno sentito parlare, in pochi sono riusciti a leggerlo. La storia editoriale – o, meglio, l’avventura – è ormai entrata nella leggenda, e ne servirebbe un resoconto a parte....

0

Solo il mimo canta al limitare del bosco, la distopia di Walter Tevis

Si capisce di avere davanti agli occhi un grande romanzo non appena si legge l’incipit. Spofforth, dal corpo artificiale, dalla mente che una volta apparteneva a un malinconico ingegnere, androide fatto dall’uomo, vuole morire e non può, fermo sull’orlo di un grattacielo – l’uomo l’ha creato e solo lui potrà...

0

La voce in una foresta di immagini invisibili

Chiara Guidi narra per la prima volta ne “La voce in una foresta di immagini invisibili” (Nottetempo, 2017) la ricerca personale sulla voce in una descrizione che comprende gli elementi atemporali e archetipici dello strumento vocale. Una ricerca, la sua, in cui la voce assume forme drammaturgiche complesse divenendo un...

0

Tecniche di esposizione, una raccolta fondamentale per capire Benjamin

Probabilmente uno dei saggi più lungimiranti del Novecento, su cui probabilmente si scriverà ancora per tanto tempo, è “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” di Walter Benjamin. Il concetto formidabile della dissoluzione dell’aura è perfetta per analizzare le piattaforme digitali in cui è indistinguibile l’originale dalla copia, in cui...

0

Andy Warhol era un coatto: vivere e capire il trash

Andy Warhol era un coatto (sottotitolo: Vivere e capire il trash) di Tommaso Labranca, studioso esperto di sottoculture venuto a mancare neppure due anni fa, edito da Castelvecchi, è un piccolo saggio su un argomento di cui spesso si sente parlare, ma che in pochi conoscono davvero: il trash. Trash,...

0

Sergio Endrigo, mio padre: il racconto della figlia Claudia

Sergio Endrigo, mio padre è una biografia appassionata, un ritratto inedito del cantante nato a Pola tracciato dalla figlia Claudia. Un viaggio nel tempo che rifiuta l’aspetto agiografico per concentrarsi sulle passioni, gli amori, gli incontri e le amicizie di Sergio Endrigo, autore di ben 250 canzoni ma, oggi, purtroppo...


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282