47 Dead man Talking, la Napoli zombie di Artsteady

47_deadman_talking___cover_by_vincenzo_cucca_by_xavor85-d60nasi

Da qualche tempo, anche grazie al successo di serie come The Walking Dead, la figura dello zombie è tornata prepotentemente alla ribalta. Originariamente legati a riti vudù, questi non-morti mostruosamente decomposti e famelici rappresentano, nell’immaginario moderno, la degenerazione della società capitalista. Gli appassionati del genere sono abituati ad assistere all’invasione di metropoli o piccoli centri, prevalentemente americani. Ma cosa accadrebbe se, ad essere presa di mira, fosse una città come Napoli?

La risposta ce la forniscono i fumettisti del team Art Steady con il loro 47 Deadman Talking – di cui presentano il quinto e ultimo numero al Comicon 2016 di Napoli – un fumetto/parodia ambientato nella soleggiata capitale partenopea. L’idea si rivela vincente perché, non soltanto il popolo napoletano ha un rapporto molto particolare con la morte, ma è anche capace di reagire alle difficoltà in maniera del tutto inaspettata. A Napoli, infatti, affrontare degli zombie impazziti non è ‘sta gran cosa: i veri problemi sono altri perciò il popolo napoletano può far fronte a questa ulteriore minaccia con quel particolare “spirito” che – nel bene e nel male – lo caratterizza da sempre.
Il mondo in cui si muovono i personaggi di 47 Deadman Talking è stato funestato da un’epidemia terribile che trasforma le persone in cannibali, quindi la gente comune è costretta a sopravvivere come può, in attesa di conoscere la verità. Il narratore della storia è il ventenne Pierluigi Pignatelli, segni particolari: morto. Ecco svelata, così, l’origine del titolo dell’opera. Attraverso le sue parole seguiamo le gesta e le battaglie di due gruppi in particolare, capitanati rispettivamente dal suo amico Carmine e dalla vrenzola Concetta.

I ragazzi di Art Steady sono bravi e si vede. Così come si vede l’entusiasmo e la freschezza delle idee. L’ideatore di 47 Deadman Talking è Andrea Errico, coadiuvato da un collettivo di artisti davvero validi, dai disegnatori Davide Tinto, Alessandro Miracolo e Claudio Avella, alla colorista Ylenia Di Napoli, senza dimenticare l’apporto decisivo dello sceneggiatore Giampaolo Mele. Una serie da supportare e da leggere assolutamente, perché, in uno scontro tra zombie e vrenzole, il vincitore non è affatto scontato.

Titolo: 47 Deadman Talking
Autore: Art Steady Collective
Disponibili numeri da 1 a 5

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282