Archivio Mensile: settembre 2019

0

Kraftwerk: la prima centrale energetica del sound electro

Nel delicato momento del passaggio tra gli anni sessanta ed i settanta in Germania nasce e si afferma il Krautrock, in Germania si aprono le porte del Cosmo, in Germania i Kraftwerk inventano e rendono fruibile la musica elettronica per tutti. Puristi dell’elettronica, tecnocrati della prima generazione, padroni assoluti dei...

0

Fear of Talking Heads

In tanti celebrano o hanno celebrato come massima sintesi di certo ‘funk bianco’ uscito alla ribalta nei primissimi anni ’80 un disco dei Talking Heads, Remain in Light, interamente costruito sulla reiterazione di figure di chitarre e percussioni, all’insegna della contaminazione del suono ‘bianco’ della chitarra elettrica con la proverbiale pulsazione...

0

Swell Maps: biografia e discografia

Siete stufi di buttare lì sempre i soliti tre-quattro nomi nelle vostre discussioni da bar sulla New Wave? Volete rivedere sul volto dei vostri amici la stessa espressione curiosa di quando avete citato per la prima volta i Television Personalities? Eccovi un consiglio prezioso, una piccola guida a un gruppo di...

0

Television Personalities: bigger than the Beatles?

Quella che oggi possiamo definire come la ‘rivoluzione’ musicale del punk, alla fine degli anni ’70, oltre ad aprire porte sconosciute a sensibilità artistiche e produttive dando il via libera al fiume in piena della New Wave e di tutti i ‘post’ del caso, ha in qualche modo ridato libertà...

0

8 donne e 1/2: recensione del film di Peter Greenaway

Sul manichesimo che l’esteta Greenaway suscita nel pubblico, non esiste dubbio alcuno. Idolatrato dagli ammiratori, denigrato dal Mereghetti, il regista inglese persegue la sua vita “pittorica” alla restituzione dell’ immagine cinematografica. Aldiquà dell’aldilà, situata in campo immaginifico del tutto “altro” rispetto all’aurea medietas dello schermo, l’arte di Greenaway è comunque...

0

La 25a ora: la recensione del film di Spike Lee con video del monologo

L’ultimo Cristo contemporaneo nasce a New York e si chiama Montgomery Brogan. Condannato per spaccio di stupefacenti, tradito, sbeffeggiato, consegnato alle guardie del Tempio, dove sconterà (cifra simbolica) 7 anni di carcere. Nell’attesa della Passione che inizierà l’indomani, Monty vaga per la città, ricorda l’unico “miracolo” compiuto (la guarigione di...

0

La marcia dei pinguini: recensione del film di Luc Jacquet

Nel cuore dell’Antartico non vi è traccia dell’uomo, ma nella colonna sonora è più vivo che mai. E da questa quinta invisibile la sua presenza si fa sentire, poiché La Marcia dei Pinguini è uno dei documentari più loquaci dell’ultimo decennio. I pinguini imperatori di Luc Jaquet ricordano le sardine immaginate da...

0

Harry Potter e il calice di fuoco: la recensione del film tratto dal libro di successo

“Una saga che corrompe i giovani”, secondo il guardiano della fede divenuto Benedetto XVI. Questo il duro giudizio emesso nei confronti dell’epopea di Harry Potter due anni fa dall’allora Cardinale Ratzinger, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, nel corso di un carteggio epistolare con Gabriele Kuby, critica letteraria...

0

A History of Violence: recensione del film con finale spiegato

Su tutte le somiglianze, le difformità nel cinema di David Cronenberg non si fa altro che discutere. Come se si fosse individuata una breccia nel cammino registico. Così che si potrebbe inferire facilmente che l’”evidenza” degli ultimi due film, Spider e A History of Violence, è spinta all’estremo e ci trovassimo di fronte...


Notice: Undefined variable: font_family in /home/mhd-01/www.armadillofurioso.it/htdocs/wp-content/plugins/gdpr-cookie-compliance/moove-modules.php on line 282